RS Ueberetsch Kaltern St Nikolaus
RS Ueberetsch Kaltern St Nikolaus

La raffigurazione di Maria Addolorata

La leggenda narra che un abitante di Caldaro acquistò un giorno una bella raffigurazione di Maria Addolorata.

Costui portò l’immagine a casa, a San Nicolò, una frazione di Caldaro, dove il 14 marzo 1733, recitando come al solito il Rosario, notò del sudore provenire dall’immagine. Questa vicenda divenne famosa oltre i confini e arrivò fino a Trento, dove un prete fu incaricato delle indagini per accertare l’accaduto. Dopo due inchieste, egli confermò che la raffigurazione era riuscita a sudare in modo miracoloso, ma non mantenne la sua promessa di portarla in processione nella chiesa locale. Quando il prete salì sul suo cavallo per far ritorno a Trento, l’animale si rifiutò di muoversi.

In quel momento riconobbe il suo errore dicendo: “O madre, stai sudando veramente, e io chiedo il tuo perdono per il peccato commesso!” Confermò il miracolo, ordinò la processione per portare la raffigurazione di Maria Addolorata nella chiesa, e il cavallo finalmente si avviò. Ancora oggi, sull’altare maggiore della Chiesa di San Nicolò, si trova l’immagine della Madonna Addolorata.

Suggerisci una modifica/correzione

La nostra redazione è sempre impegnata per garantire la massima qualità ed accuratezza delle informazioni che pubblichiamo. Se hai suggerimenti per migliorare questa pagina puoi inviarceli utilizzando il modulo qui sotto. Grazie in anticipo!

Chiudere

Alloggi consigliati

Suggerimenti ed ulteriori informazioni